The American Vintage society

American Vintage viaggia per il mondo, per incontrare i suoi ambasciatori: l’occasione per scoprire le loro ispirazioni, i loro stili e le loro passioni. Oggi, una berlinese alla moda, un creativo poliedrico, un’appassionata di surf, un’artista versatile e una giornalista iperattiva.

BERLINO 24/7 CON @LISA_BANHOLZER

Lisa Banholzer, alla guida del media dedicato alla moda e dell’agenzia creativa Blogger Bazaar, è l’influencer i cui look danno colore ai social network. Ci racconta dei suoi ultimi chiodi fissi.

Che cos’è lo stile per te?

È sapere chi sei ed esprimerlo con fiducia, senza preoccuparsi delle opinioni altrui o delle tendenze.

Quali sono i tuoi ultimi colpi di fulmine nella moda?

In questo momento, mi piace molto la monocromia, non solo perché allunga la silhouette, ma anche perché un look ton sur ton è sempre elegante. In autunno, amo i tessuti di qualità: lana e seta, per essere sempre a mio agio.

Come si afferma la tua personalità attraverso gli abiti?

Gli abiti mi permettono di essere libera, di sceglierli secondo il mio stato d’animo del momento, adattandoli a seconda delle occasioni. Certi giorni, desidero un po’ di comfort e passare la giornata in abiti che mi avvolgono. Indosso un abito rosso quando voglio avere fiducia in me stessa e un abito che valorizzi la silhouette quando mi sento selvaggia. I miei look mi permettono di trasmettere dei messaggi.

Il tuo look American Vintage della stagione?

Con un po’ di colore! Un giallo audace, per affrontare meglio l’inverno. Per questo, indosso l’abito Mitibird, con un cappotto con taglio oversize abbinato, per dare un po’ di colore nel grigiore berlinese.

TRA LONDRA E PARIGI CON @PAULBINAM

Paul Binam attraversa regolarmente la Manica per lavorare tra Londra e Parigi. La sua passione per la moda e il design, nonché il suo stile elegante fanno di lui un direttore artistico e uno scenografo esperto.

Come si sceglie il proprio stile?

Lo stile consiste soprattutto nel sapersi valorizzare. Chi ha stile è consapevole di ciò che gli va bene o meno.

E com’è il tuo stile?

Lo vedo come semplice ed essenziale. Non uso la parola minimalista perché ciò sottintende anche una concezione e uno stile complessivo di vita che non mi appartiene ancora.

Come scegli i tuoi look?

A seconda delle mie attività, che a volte sono molto diverse! Non indosserei abiti casual per andare a fare sport, per esempio. Agli appuntamenti, mi piace vestire in modo sobrio; per uscire a fare una passeggiata vesto in modo più informale. È soprattutto una questione di “mood”.

Quale sarebbe il vestito che potresti indossare tutti i giorni?

Un abito di colore neutro con una t-shirt e un paio di scarpe da ginnastica. Va bene per un look informale, per un vernissage in una galleria d’arte o per un drink con gli amici.

Il tuo look American Vintage della stagione?

Direi il cappotto Oxipark, perché nella stagione autunno-inverno è perfetto per affrontare il freddo. E poi, è versatile e si adatta a tutti gli stili.

SULLE SPIAGGE DI BIARRITZ CON @SIRI_KIT

Sirikit Harivongs ama fare sport e, soprattutto, non fermarsi mai. Questa esperta surfista ci ha parlato delle sue passioni, le onde del mare basco e il coffee shop bio, Frozen Palm, dove serve caffè, insalate perfette per la salute e succhi di frutta pieni di energia.

Quali sono i tuoi consigli per trovare il proprio stile?

Soprattutto, sentirsi a proprio agio e non mascherati. Anche quando ci s’ispira a qualcuno, non bisogna dimenticare di come si è e rimanere fedeli a se stessi. Personalmente, cerco di non prendermi troppo sul serio, rimango rilassata, come la vita a Biarritz: femminile e con un tocco di divertimento.

Al lavoro e quando esci la sera, cosa indossi ogni giorno?

Al Frozen Palm, preferisco stare comoda, senza dimenticare il mio stile. In cucina o dietro il bancone, mi trovo a mio agio con una pratica combinazione di jeans e t-shirt, il tutto sotto un grembiule! Fuori, scelgo soprattutto dei bei capi di abbigliamento. Sono una fan di abiti o di combinazioni, per un look più “vestito”.

Qual è il tuo momento della giornata preferito e il look che lo accompagna?

Dopo aver fatto surf, al tramonto: un momento spesso condiviso con il mio compagno o con gli amici. È il modo migliore di concludere la giornata, a piedi nudi sulla sabbia, con jeans a vita alta e una camicia vintage.

Il tuo look American Vintage della stagione?

Senza dubbio, il gilet Zabiboo. Ho avuto un vero e proprio colpo di fulmine per questo taglio modernizzato, ispirato al bomber, e per questa materia incredibilmente morbida. Da indossare in versione classica, ma anche abbottonato sulla schiena per un nuovo look!

TOCCATA E FUGA IN CATALOGNA CON @CARLA_CASCALES_ALIMBAU

Pittura, scultura, design... La creatività di Carla Cascales Alimbau non conosce limiti. Dal marmo alla lana, dal legno al plexiglass, Carla trasforma qualsiasi materiale con poesia e delicatezza, nel suo atelier di Barcellona.

In una parola, cos’è lo stile per te?

L’autenticità! Immagino lo stile come una forma di lealtà verso se stessi.

Come descriveresti il tuo?

Femminile, neutro, semplice e intramontabile.

Quando sei più in sintonia con te stessa?

Quando ascolto il mio corpo e sono in connessione con quello che sento veramente. Frequento i posti in cui voglio davvero andare, scelgo i progetti in cui credo e trascorro il tempo con le persone che amo. In termini di look, ciò si traduce in abiti piuttosto femminili, con silhouette pulite che non attirano troppo l’attenzione, con colori neutri e poche stampe.

Nel tuo atelier o quando esci, cosa indossi quotidianamente?

In studio, punto su una tuta in denim super comoda, con la quale creo liberamente. Appena la indosso, mi sento pronta a dipingere! Per uscire, scelgo abiti più eleganti, ma ugualmente comodi, con un tocco di femminilità.

Il tuo look American Vintage della stagione?

Sono innamorata della giacca mista Pacybay, perfetta per l’inverno, con un taglio dritto intramontabile. Non vedo l’ora di indossarla!

IL LAVORO VISIBILE (E PARIGINO) DI @LAURIANNEME

Giornalista versatile, Laurianne Melierre si destreggia tra TV, stampa, podcast e imprenditorialità, con la sua agenzia editoriale PLUME. Specialista della cultura della moda e di questioni sociali, ci ha parlato del ritmo frenetico della sua vita parigina.

Sei una donna di lettere. Cosa significa per te la parola “stile”?

Prima ancora di parlare di moda, lo stile è un modo di fare, di vedere il mondo. Gli abiti fanno parte di un complesso di cose: la dizione, la postura, la visione della vita. Nulla funziona indipendentemente dal resto. Essere “alla moda” significa riuscire a ricostruire il proprio habitat “naturale”. Articolare, attraverso l’abbigliamento, una forma di coerenza, come una lingua madre “visibile”, che si indossa su di sé.

Come ti vesti tutti i giorni?

Dato che ho un appuntamento dopo l’altro e vado sempre in bicicletta, scelgo capi comodi ma sempre strutturati. Una giacca di un tailleur, un paio di leggings, stivali alti, un abito da uomo...

Qualche trucco per gestire la pressione?

Prendersi cura di ciò che si ha dentro noi stessi tanto da proteggerlo. I rapporti sociali, la rappresentanza, lo stress, sono la parte esterna di noi. Le coccole, la dolcezza, il relax, sono ciò che abbiamo dentro.

Il tuo look American Vintage della stagione?

Una tuta da benzinaio, una giacca ampia unisex e il maglione Piuroad, una vera copertina di Linus fluorescente che posso indossare con una sciarpa se a Parigi fa più freddo!

SPEDIZIONE GRATUITA
OLTRE I zł 450 DI ACQUISTO